ISPEZIONI AMBIENTALI

L’uso dei più innovativi e funzionali strumenti permette di creare nuvole di punti georeferenziate (con possibilità di rilievi centimetrici), termografie, analisi multispettrali a supporto di azioni di controllo svolte da Enti pubblici o Privati.

 

Le possibilità in questo campo sono infinite. Alcuni esempi di applicabilità del servizio sono:

  • l’identificazione, l’analisi e lo studio delle aree boschive oggetto di incendi, l’analisi degli incendi in corso, la valutazione dell’impatto ambientale delle regioni bruciate e poi ripopolate;

  • il rilevamento delle discariche abusive;

  • l’identificazione, la mappatura ed il monitoraggio delle coperture in cemento-amianto;

  • il rilievo ed il monitoraggio dei versanti franosi o comunque soggetti a rischio idrogeologico;

  • l’analisi delle acque superficiali in termini di: comportamento termico e rilevazione delle eventuali anomalie; mappatura delle tipologie algali e la loro diffusione; torbidità e colore dell’acqua; individuazione di paleoalvei (tratto di alveo di un corso d'acqua non più collegato al fiume che lo generò a causa di fenomeni naturali o artificiali).

drone-val-staffora-2.jpg
drone-val-staffora-1.jpg

Val Staffora, SP 48, in collaborazione con Provincia di Pavia e Università degli Studi di Pavia - Dipartimento di Scienze della Terra e dell'Ambiente

drone-calcolo-colture-danneggiate.jpg

Allettamento delle colture: utilizzo dei droni per il calcolo delle superfici danneggiate. In questo esempio l'area delle colture danneggiate è pari al 62,5% (area rossa)